† The Dark Soul †

il gufo

« Older   Newer »
butterfly8212
view post Posted on 21/3/2007, 19:32 Quote




Da sempre sono un'amante degli animali notturni come il gufo, le civette. E' una vera e propria passione che mi spinge a collezionare piccoli manufatti artigianali di questi animali.
In tutto il mondo ci sono circa 130 specie di gufi; inoltre ci sono circa 12 specie di barbagianni, con la tipica faccia a forma di cuore.
La maggioranza dei gufi sono notturni, anche se il gufo delle nevi e quello reale sono diurni. Alcuni poi, come il barbagianni cacciano sia di notte che di giorno. Sono tutti temibili predatori; le piume sono orlate in modo tale da assicurare un volo silenzioso. Hanno un ottimo udito, per esempio riescono a percepire il fruscio di una preda anche sotto 10 cm di neve a 100m di distanza.
I suoi occhi sono fissi nelle orbite, quindi non può muovere la pupilla ma per guardare da una parte all'altra deve muovere collo e spina dorsale...nonostante quanto dice la superstizione, non può girare la testa su se stessa ma il movimento è così rapido da dare l'impressione di un giro completo.
I Maya chiamavano il gufo "l'uccello del lamento" e lo associavano alla morte.
Gli sciamani dei Pawnee Skidi indossavano copricapi ornati di piume di gufo per diventare messaggeri della Stella della Sera, durante le cerimonie. I Lakota avevano una Società di Gufi ossia di guerrieri notturni, i quali erano soliti dipingersi dei cerchi neri intorno agli occhi per indicare la loro preferenza per i combattimanti notturni e perchè gli conferissero la vista del gufo.
Sia in Europa che in America è stato considerato, per lungo tempo, presagio di morte; ai bambini dakota si insegnava a svegliarsi subito e a prepararsi a fuggire non appena udivano il verso del gufo, visto che veniva usato come segnale prima di un attacco notturno. A questo scopo era diffuso anche tra alcune tribù germaniche e vichinghe della Scandinavia. Quindi tale credenza aveva delle ragioni pratiche.
Non sorprende, infatti che in Inghilterra e in America ancora si creda che un gufo appollaiato su una finestra significhi che uno degli abitanti della casa morirà entro la notte.
Nel mondo egizio, il geroglifico corrispondente veniva usato per la lettera "M" e simboleggiava morte, notte, freddo e il sole invisibile, cioè il sole portato nell'aldilà.Mentre associato ad un segno a forma di nodo e ad un'aquila, rappresenta la pace tra gli opposti - giorno e notte.
Per i Greci, in origine, era il simbolo di Atena; in seguito divenne suo compagno e sedeva nel lato in cui Atena non poteva vedere, permettendole di vedere tutta la verità e il suo emblema veniva portato sulle insegne araldiche degli Ateniesi.
Per i Celti indicava diplomazia, lo vedevano come messaggero e come guida degli uomini nei periodi di cambiamento.
L'araldica gli attribuisce la prudenza, la veglia e l'attenzione. Ma in Inghilterra vi sono altri significati, per esempio si credeva che chiunque guardasse nel nido di un gufo, sarebbe stato infelice e depresso per la vita. In Galles il suo verso, invece, indica che una donna ha appena perso la verginità.
In segno di rispetto molte tribù lo chiamavano anche "aquila della notte", mentre in altre ci si riferiva a lui come al grande ingannatore e le sue piume erano "piume del mentitore".
Simbolicamente il gufo viene associato alla chiaroveggenza, alla proiezione astrale e alla magia. Viene paragonato anche alla saggezza, è in grado di sentire anche le parole non dette, nota sfumature che altri perdono. Può essere invocato per guardare il mondo attraverso gli occhi di un'altra persona o per la visione a distanza, per individuare oggetti perduti. Invocarlo significa agire con visione interiore e può essere chiamato anche nel momento in cui si ha bisogno di vedere chiaro nelle tenebre, sia a livello spirituale che fisico.
La persona con questi poteri è un osservatore nato e innervosisce il prossimo. L'uomo-gufo è attratto dall'esoterismo e dall'occulto. E' intuitivo, intelligente e compassionevole ma può farsi trascinare dal lato oscuro della vita e della magia.

Per approfondimenti sul gufo o altri animali vi consiglio "Dizionario magico degli animali" di J.D.Palmer da..il sussurro delle streghe
 
Top
0 replies since 21/3/2007, 19:32